Lettera di fine anno del Dirigente Scolastico agli studenti

Care ragazze, cari ragazzi

Vi scrivo perché è ovviamente impossibile incontrarvi tutti. Con qualcuno ho avuto modo di parlare, di progettare, di discutere: tutti questi momenti, anche quelli più difficili, sono stati per me occasione di arricchimento personale.

Per molti di voi questa scuola era l'inizio di un nuovo viaggio, come lo è stato per me. Per altri un pezzetto di percorso oppure la sua conclusione, ritornando in presenza dopo due anni molto difficili, segnati da regole stringenti, che ci hanno schiacciato, infastidito, impedito di fare tutto ciò che più era naturale per noi tutti. Ma ce l'abbiamo fatta comunque, siamo arrivati in fondo all'anno scolastico e già guardiamo a domani.

A chi ha terminato la quinta auguro di esprimere al meglio la propria personalità all'Esame di Stato, affrontandolo con impegno e con passione. A chi invece non dovesse essere ammesso alla classe successiva o a chi dovrà recuperare qualche debito, chiedo di non mollare, di riprovare, chiedo di non essere passivo e di non perdere l'importante occasione di concludere un ciclo che vi traghettera' verso il futuro. Siete voi i veri protagonisti di questo film.

A tutti gli studenti e le studentesse che continueranno a frequentare il Liceti e anche a coloro che decideranno di orientarsi verso altri istituti, auguro una serena estate. Ora è il tempo del riposo, della riflessione, per ritrovare energia e tornare a settembre con entusiasmo.  Leggete, leggete tutto ciò che più vi piace, informatevi, disctutete,  viaggiate se potete, frequentate gli amici. Non isolatevi. Ritrovate il piacere di stare con gli altri, perché le relazioni ci aiutano a crescere. E portate tutto questo bagaglio di esperienze con voi, perché no, portatele qui, al Liceti.

Ecco la scuola che a me piace: una scuola costruita sulle esperienze e sulle relazioni, dove si riconoscono i ruoli e si programma insieme, dove si condividono regole e si rispetta l'ambiente, dove si affrontano sfide e dove ciascuno occupa un posto importante, condividendo con gli altri le proprie storie. Perché la scuola è una comunità ricca di differenze e ciascuno di noi fa la differenza. Per costruire una scuola così io e tutto il personale, che vi guida con professionalità e che io ringrazio, abbiamo bisogno di voi.

Perciò forza per gli esami e buone vacanze!

 

Il Dirigente scolastico

Sonia Maranci